Minacce ed atti intimidatori ai danni della cooperativa “Terre di Puglia” di Mesagne

MESAGNE – Lettere con minacce di morte ed atti intimidatori ai danni della cooperativa Terre di Puglia di Mesagne, inserita nel circuito di Libera Terra, che gestisce terreni confiscati alla criminalità. Due giorni fa è stato compromesso l’impianto di irrigazione delle colture.

I responsabili della cooperativa hanno dichiarato che non si lasceranno intimidire, mentre nel frattempo arrivano attestati di solidarietà, compreso quello del sindaco di Mesagne Toni Matarrelli che, in una nota, si dice certo che le forze dell’ordine sapranno fare piena luce su questi episodi ed invita i soci di Terre di Puglia ad  andare avanti con coraggio ed impegno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO