Visitatori Pasquetta a Brindisi: nessun ‘tarocco’. La data apposta sul registro era stata semplicemente scritta in maniera errata e poi corretta

BRINDISI – Si svela il ‘giallo’ dei numeri forniti dalla Amministrazione comunale per le visite ai monumenti cittadini.

Qualcuno dall’opposizione aveva paventato che la data di un foglio riportante le firme delle visite al Monumento al Marinaio avesse in calce un numero “2” (il secondo della data di ieri, 22 aprile) taroccato, come se fosse originariamente un “1” della data precedente, ovvero quella della domenica di Pasqua.

Le stesse persone che ieri avevano mosso il dubbio, questa mattina si sono fatti dare i registri, dai quali si evince che la pagina ‘incriminata’ è conseguenziale ad un’altra datata 22 e ad una successiva, sempre datata 22. Ciò significa che chi aveva scritto la data in questione aveva semplicemente sbagliato a scrivere, per sua stessa ammissione.

Nessun falso, dunque.

1 COMMENTO