Villa Castelli, “Una Piazza di Libri”: il 3 agosto la presentazione del libro “Il suono delle chiavi di casa” di Comasia Scialpi

Dopo l’ottimo riscontro della prima serata che ha visto la presentazione del romanzo di Francesco Colizzi “La Suggeritrice”, torna la Rassegna Culturale “Una Piazza di Libri”.

Mercoledì 3 agosto in Largo Chiesa Vecchia a Villa Castelli (Br), a partire dalle 20:00, sarà presentato “Il suono delle chiavi di casa” di Comasia Scialpi, edito da Casa Editrice Kimerik.

L’iniziativa che rientra negli eventi del cartellone estivo “RipartiAmo a Villa Castelli – Estate 2022” è organizzata dal Blog Villa Castelli on Line, con la partecipazione dall’Associazione Pro Loco e fa parte della Rassegna Culturale “Una Piazza di Libri”, quest’anno alla sua prima edizione; l’evento è patrocinato dal Comune di Villa Castelli e dall’Assessorato alla Cultura.

Sarà presente l’autrice che dialogherà con Concetta Aprile, docente di Lettere presso il Liceo Scientifico “Ribezzo” di Francavilla Fontana; interverranno Mimmo Tardio, docente di Religione presso il Liceo Classico “Lilla” e il Liceo Scientifico “Ribezzo” di Francavilla Fontana e Carmela Santoro, neo specializzata per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità e docente di Lettere. L’evento sarà moderato da Carmela Biondi, blogger di Villa Castelli On Line; previsti i saluti istituzionali del Sindaco di Villa Castelli, Giovanni Barletta.

“Il suono delle chiavi di casa” è la narrazione di una vita altra, attraverso le parole di Mehdi, che conduce a una sensibilizzazione che necessita di grande riflessione e di una maggiore coscienza, perché pone in luce quanto l’essere umano rimanga tale, indipendentemente dalla sua provenienza, dal colore della sua pelle, dal suo credo religioso e dalla sua cultura. Si parla di tutto ciò che i migranti lasciano alle proprie spalle quando decidono di partire, ma soprattutto si parla di ciò che li attende in quello che dovrebbe rappresentare il luogo della loro salvezza.

La giovane autrice, Comasia Scialpi, nasce nella provincia brindisina, fa alcune esperienze di tipo giornalistico, lavorando per le elezioni politiche del 2018 a Torino e da qualche anno partecipa al Women’s festival di Matera. Ha partecipato a qualche workshop di giornalismo: quello del TPI e quello di Carlos Spottorno che le hanno permesso di innamorarsi del fotogiornalismo.

Oltre a “Il suono delle chiavi di casa”, pubblica, sempre per la casa editrice Kimerik, “Cappuccetto Arcobaleno”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO