Variante inglese a Fasano, il sindaco Zaccaria ad Asl e Sisp: “Richiesta di informazioni urgenti”

FASANO – Una richiesta ai vertici di Asl e Sisp per avere immediatamente conferme sui presunti casi di variante UK del virus Covid-19 a Fasano, come riportato ieri da diversi articoli di stampa.

Lo chiede il sindaco Francesco Zaccaria in una nota al direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone e al responsabile del Sisp, Stefano Termite.

«Con estremo rammarico constato, ancora una volta che noi sindaci restiamo sempre gli ultimi ad apprendere le notizie di interesse sanitario, pur rappresentando, ad ogni effetto di legge, la massima Autorità Sanitaria locale e nonostante siamo sempre stati in trincea sin dall’inizio della pandemia», scrive il primo cittadino.

«Sin da quando ieri la notizia si è diffusa, amplificata dai social, ho cercato ininterrottamente di reperire notizie ufficiali, contattando la direzione generale Asl e i referenti del Dipartimento di Prevenzione, ma nessun tentativo, nonostante la consueta collaborazione e cordialità, è stato utile ad ottenere conferma ufficiale della notizia stessa».

Di qui la necessità di una nota formale «anche per valutare e predisporre, in caso di conferma, ogni azione cautelativa della pubblica incolumità dei miei concittadini, come sono tenuto e chiamato a fare», sottolinea Zaccaria.

«Nel caso in cui la notizia dovesse rivelarsi infondata – si legge sempre nella lettera – prenderò in considerazione ogni opportuna tutela ed azione legale nei confronti di chi, improvvidamente, genera preoccupanti ed incontrollabili fenomeni di procurato allarme, in un contesto già altamente denso di tensioni ed ansie».

L’invito ai cittadini è di stare tranquilli e di avere fiducia nell’amministrazione: «Come sempre – dice il sindaco –  vi informerò in tempo reale sugli sviluppi della vicenda, fornendovi informazioni reali e concrete sui numeri».

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO