“Task force” per i controlli amministrativi: sala giochi abusiva scoperta a Brindisi

Prosegue a tamburo battente l’attività della “Task Force” istituita sotto il coordinamento della Divisione Amministrativa della Questura.

Lo scorso fine settimana, gli agenti impegnati nella relativa azione di controllo sulla regolarità e sul riscontro di eventuali abusi nella gestione delle sale giochi e centri scommesse hanno accertato, in questo viale Francia, gravi violazioni di legge a carico del gestore di un locale che, senza la presenza (obbligatoria) del preposto e senza che fosse autorizzato a farlo, offriva l’opportunità alla clientela di cimentarsi in giochi di azzardo, attraverso ben 5 cd.”Totem” ( pc portatili ).

      Infatti, con dettistrumenti informatici risultava possibile anche effettuare scommesse su eventi sportivi.

Gli agenti di Polizia, oltre al sequestro amministrativo di tutte le apparecchiature e del relativo locale segnalavano all’AAMS (Monopoli di Stato) quanto riscontrato per la relativa sanzione, che complessivamente ammonta a 40 mila euro.

Inoltre, essendo la gestione del locale di cui si tratta completamente abusiva, sia il proprietario che il “gestore” venivano denunciati alla Procura della Repubblica del Tribunale di Brindisi.

     Un ulteriore locale, adibito a sala giochi, è stato oggetto di verifica in questa via Spagna, al quartiere “Bozzano”.

     Anche in questa circostanza, la Polizia Amministrativa della Questura ha riscontrato che non risultava presente il “preposto” indicato nella relativa licenza del Questore.

LASCIA UN COMMENTO