Spiaggia libera occupata abusivamente da struttura alberghiera: una denuncia

I militari della Guardia Costiera di Brindisi hanno individuato, in località Scianolecchia del Comune di Carovigno, un tratto di arenile di mille metri quadrati, occupato abusivamente da un noto villaggio turistico della zona.

L’Amministratore dello stabilimento balneare, provvisto di regolare concessione demaniale marittima e ad uso esclusivo degli ospiti della nota struttura turistico-alberghiera, aveva “esteso” la superficie in concessione posizionando arbitrariamente attrezzature balneari sull’adiacente spiaggia libera, appropriandosi illecitamente di una maggiore superficie di spiaggia.

La spiaggia libera era stata occupata abusivamente con il posizionamento di 13 ombrelloni, 25 lettini e 25 paletti utilizzati per posizionare ulteriori ombrelloni, nonché delimitata -a ridosso del cordone dunale- con cannucciato in legno alto mt 1,5 per l’intera lunghezza di circa 100 mt.

Il legale rappresentante della società che gestisce il complesso alberghiero è stato denunciato per’occupazione abusiva di area demaniale marittima e deturpamento di bellezze naturali, restituendo in tal modo la spiaggia all’uso libero e pubblico dei cittadini.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO