BRINDISI – Continua a far parlare di sé il sottopassaggio di via Appia, ma non certamente per cosa buone.

Il Movimento Nazionale per la Sovranità, nella persona di Dario Casi, responsabile problemi dei quartieri, raccoglie le lamentele dei cittadini, indignati per le condizioni in cui versa il luogo.

Dario Casi
Dario Casi

“Raccogliamo e trasmettiamo le lamentele dei cittadini in merito alla situazione di pericolo e di generale degrado del vecchio sottopassaggio di via Appia – scrivono dal partito – sporco, maleodorante e con distacco di calcinacci è stato maldestramente chiuso da mesi con delle transenne per impedirne la funzione, nonostante ciò viene ugualmente utilizzato quotidianamente da decine di cittadini poiché costituisce un punto di collegamento strategico con il centro. Non sarà la presenza di quelle transenne però ad esentare dalle responsabilità l’amministrazione comunale nel malaugurato caso in cui qualcuno dovesse farsi del male. Chiediamo pertanto che ne sia seriamente impedito l’utilizzo e che sia rapidamente individuata una ditta in grado di effettuare, con gli strumenti offerti dalla legge, lavori di ripristino affinché il sottopassaggio possa essere immediatamente restituito alla fruizione da parte dei cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO