BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo una nota delle associazioni Italia Nostra, Legambiente, Touring Club Italiano – Club territoriale di Brindisi, Club per Unesco di Brindisi, Fondazione Tonino Di Giulio, Amici dei Musei sulla sentenza per la Fontana Tancredi. Di seguito il testo:

Abbiamo appreso dagli organi d’informazione l’esito del giudizio davanti al TAR di Lecce e, con sorpresa e delusione, prendiamo atto del contenuto. La sentenza, ritenendo illegittimo l’annullamento del titolo a costruire emanato dalla Provincia, potrebbe dar luogo alla ripresa dei lavori di costruzione della palazzina multipiano in contiguità con la Fontana Tancredi.
Aspettavamo che il TAR disponesse una procedura di verificazione, ovvero che conferisse l’incarico ad un consulente tecnico, per giungere alla valutazione della legittimità del titolo di proprietà originario e di tutti gli atti conseguenti prodotti in causa, richiesta avanzata sia dalla Provincia che dalle associazioni. Allo stato attuale nulla di nuovo è stato provato. La sentenza del TAR ha sollevato un’ondata di indignazione nei cittadini di Brindisi, che vedono ancora una volta deturpato un monumento della propria città. Valuteremo, quindi, i termini della sentenza per intraprendere tutte le azioni conseguenti e necessarie. Intendiamo anche rivolgerci direttamente al ministro dei Beni Culturali Franceschini, perché intervenga a tutela della Fontana Tancredi, considerata la sua continua e crescente attenzione verso la valorizzazione dei beni culturali su tutto il territorio nazionale.

Italia Nostra, Legambiente, Touring Club Italiano – Club territoriale di Brindisi,
Club per Unesco di Brindisi, Fondazione Tonino Di Giulio, Amici dei Musei.

LASCIA UN COMMENTO