Sanofi Brindisi, bonifiche in corso per la fuoriuscita di schiuma e fango di natura biologica: nessun rischio per persone o cose

Stabilimento di Brindisi

BRINDISI –  Con riferimento all’episodio di schiumosità del tutto eccezionale manifestatosi ieri – sabato 9 marzo – intorno alle ore 18 nel reparto di trattamento delle acque reflue del proprio stabilimento di Brindisi, Sanofi tiene ad informare la cittadinanza che è stato prontamente attivato il sistema di emergenza e di messa in sicurezza degli impianti, in coordinamento con i Carabinieri della Forestale e i tecnici ARPA Puglia, che nel frattempo erano sopraggiunti. L’episodio ha comportato un’esigua fuoriuscita di schiuma all’esterno delle mura di cinta dello stabilimento, attraverso una porta d’uscita di servizio ed è rimasta circoscritta nelle sue  vicinanze. Si tratta di schiuma con trascinamento di fango di natura biologica.

Sanofi precisa che l’impianto interessato, in via cautelativa, è stato fermato subito e rimarrà fermo fino al completamento delle operazioni di messa in sicurezza. Già nella serata di ieri sono state avviate le bonifiche.

Non è stato registrato alcun danno a persone o cose.

Gli altri impianti dello stabilimento proseguono a regime ridotto e sarà così fino al ripristino delle condizioni normali di funzionamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO