Ruba la borsa dell’auto parcheggiata sotto casa: incastrata dalle sue stesse telecamere

TORCHIAROLO – incastrata dal sistema di videosorveglianza della sua abitazione. Deve ora espiare 1 anno e 11 mesi di reclusione per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, arrestata.

I Carabinieri della Stazione di Torchiarolo hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di Rossana Bianchi 40enne del luogo.

La donna deve espiare la pena di 1 anno, 11 mesi e 27 giorni di reclusione, per pregressi reati di furto aggravato, evasione e resistenza a pubblico ufficiale, commessi nel mese di agosto 2017.

In quella circostanza, l’arrestata si è resa responsabile del reato di furto di 230 € asportati dalla borsa lasciata incustodita nell’auto in sosta da una signora del luogo che si era recata a trovare l’anziana madre, vicina di casa della Bianchi.

La parte offesa accortasi poco dopo l’evento dell’ammanco del denaro ha chiamato i Carabinieri ai quali ha denunciato la dinamica del fatto, rappresentando che sicuramente era stata ripresa dal sistema di videosorveglianza installato nell’abitazione della BIANCHI. Dall’esame delle immagini effettuate a casa dell’arrestata, i militari hanno notato la stessa uscire dalla propria abitazione, dirigersi verso l’autovettura della parte offesa girarvi attorno monitorandola e constatare se fosse stata chiusa a chiave.
A questo punto i fotogrammi si interrompono, vi è un intervallo di registrazione nel sistema che è stato cancellato, proprio i momenti cruciali che avrebbero cristallizzato l’esatta dinamica del furto a bordo del veicolo della derubata.

La registrazione riprende con le immagini della vittima che si allontana con la sua autovettura e dell’arrestata che in strada si allontana con altro veicolo.

Tratta in arresto, viene colta da un malore estemporaneo, dopo le cure dei sanitari, oppone resistenza all’arresto unitamente al suo compagno, un leccese di 57 anni, anch’egli arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata tradotta presso la casa circondariale di Lecce.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO