In data 12 febbraio u.s. il Consigliere Provinciale in carica, Capogruppo di Fratelli d’ Italia Christian Continelli, ha inviato formale diffida al Presidente della Provincia facente funzioni avv. Domenico Tanzarella e al Prefetto di Brindisi dott. Valerio Valenti affinche’, ognuno per quanto di competenza, indica/consenta/provveda a che si svolgano le Elezioni del Presidente della Provincia di Brindisi, ai sensi e per gli effetti della Legge 7 aprile 2014 n. 56, senza ulteriore ritardo. Infatti, il Consiglio di Stato ha posto nel nulla il parere del Ministero che aveva consentito la deroga ai termini di legge stabilendo la inderogabilità della Legge da parte di un parere di un sottosegretario di Stato, confermando che una legge dello Stato non può in alcun modo essere derogata da un parere, né che i termini dalla legge stabiliti possono essere derogati in tema di indizione dei Comizi Elettorali. Dalla lettura della Legge 56 del 7 aprile 2014, dei principi fissati dalla Corte Costituzionale in tema di prorogatio degli organi (costante fino al 2016) e dal disposto chiaro del Consiglio di Stato (da ultimo Sent. 744/2018 2018) si chiariscono inequivocabilmente i seguenti aspetti:  il Presidente ff avrebbe dovuto indire le Elezioni del nuovo- Presidente della Provincia entro e non oltre il 15 gennaio 2018;  decorsi i 90 gg di prorogatio dell’ Organo (facente funzioni dal 29- novembre 2017 al 26 febbraio 2018) e cioè con decorrenza dal 27 febbraio 2018 il Presidente ff avv. Tanzarella non ha alcun titolo a rimanere in carica;  il Presidente ff, tra l’ altro, ha operato sin dal 29 novembre 2017- e tutt’ora opera attivando poteri che esorbitano la sua competenza in quanto di straordinaria amministrazione dell’ Ente; 1  dal 27 di febbraio 2018 in poi, se non si riporterà legalità- in Provincia, accadrà che gli atti che il Presidente ff porra’ in essere non potranno che essere inficiati da nullità assoluta con ogni conseguenza ai danni della Provincia di Brindisi.

Dichiarazioni del Consigliere: “Siamo in una situazione veramente al limite, dove si continua a tollerare un comportamento prepotente non consono al ruolo di rappresentante della intera Provincia di Brindisi; i cittadini che fruiscono dei servizi della provincia non lo sanno, ma si trovano in serio pericolo di pagare personalmente questi danni in termini di servizi che possono essere sospesi o annullati proprio per la illegittimità della mancata indizione delle Elezioni del Presidente nei termini di legge; ribadisco ancora una volta che si deve assolutamente procedere ad eleggere democraticamente il nuovo Presidente. L’ avv. Tanzarella, che continua a non convocare i comizi elettorali e che ha inviato ai Comuni il parere ministeriale nonostante sia stato oramai superato dal Consiglio di Stato pronunciatosi a Lodi, è solo un consigliere facente funzioni di Presidente, solo temporaneamente per indire le Elezioni, non possiede i requisiti per candidarsi a Presidente della Provincia e, rimanendo abusivamente sulla poltrona, utilizza il potere per propri interessi politici”. Il Capogruppo consiliare ha reso noto di riservare ogni azione legale a tutela degli interessi dell’ Ente Provincia di Brindisi qualora si prosegua in questa inerzia, alla luce delle disposizioni di cui alla Legge 56/2014, visti i principi costituzionali in tema di prorogatio degli Organi e della Sentenza del Consiglio di Stato Sezione III n. 744 pubblicata in data 5 febbraio 2018.

 Christian Continelli

LASCIA UN COMMENTO