Pd Francavilla: “Amministrazione comunale ignava sui finanziamenti per la rigenerazione urbana sostenibile”

FRANCAVILLA – Il Partito Democratico di Francavilla Fontana esprime sconcerto per la manifesta inadeguatezza dell’Amministrazione Denuzzo, incapace di attrarre un cospicuo investimento pari a tre milioni e mezzo di euro in cofinanziamento con la Regione Puglia, per interventi di Rigenerazione Urbana Sostenibile, opportunità innovativa per bloccare il consumo di suolo, concepire quartieri e città a misura di persona e rispettosi dell’ambiente.

In data 26 giugno 2018 il Bollettino ufficiale della Regione pubblicava la graduatoria definitiva delle Aree urbane che avevano richiesto finanziamenti, dove figurava Francavilla Fontana al 45° posto, con un punteggio di 88,19, cioè ben tre posti in più rispetto al precedente 42° posto dove essa era collocata e che avrebbe agevolmente consentito alla Città di poter beneficiare delle  suddette risorse.

Già in data 6 aprile 2018, presente il Commissario Prefettizio, come Partito Democratico eravamo intervenuti una prima volta per chiedere la revisione relativa ad un precedente posizionamento errato e, in conseguenza di ciò, Francavilla Fontana era rientrata a pieno titolo tra i Comuni che avrebbero potuto beneficiare dei tre milioni e mezzo di euro (importo richiesto), salvo risultare poi scavalcata inopinatamente di tre posizioni e, pertanto, di perderne l’opportunità.

Ebbene, a far data dal 26 giugno 2018, l’Amministrazione Denuzzo avrebbe potuto e dovuto compiere un accesso agli Atti per conoscere le ragioni degli scavalcamenti avvenuti, oppure ricorrere al Tar, entro i termini di Legge, avverso la grave penalizzazione subita ma non lo ha fatto; né risulta che in occasione di una successiva visita in Città del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, essa abbia espresso preoccupazioni sul merito, omettendo altresì di manifestare un peso politico adeguato in grado quanto meno di auspicare  che la stessa Regione potesse rivedere al rialzo la somma complessivamente stanziata, così da recuperare in graduatoria anche Francavilla Fontana.

A fronte di tale inaccettabile ignavia, il Partito Democratico si sente autorizzato ad assumere da subito tutte le iniziative che riterrà opportune, per verificare se sussistano ancora condizioni istituzionali effettive in grado di recuperare Francavilla Fontana, nonostante tutto, tra le Città cui attribuire risorse utili ad interventi di rigenerazione urbana sostenibile.

Partito Democratico

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO