Ostuni capitale italiana della cultura 2018: l’assemblea

ostuni capitale europea cultura

OSTUNI – La Proloco Ostuni oggi compie 10 mesi. È nata esattamente il 13 dicembre del 2015 su iniziativa di un gruppo di volontari che avevano ed hanno a cuore la promozione del nostro bellissimo territorio. Fu scelta come sede dell’ Associazione il ” Centro Commerciale Naturale del Paese “: Viale Pola. E nonostante oggi vi siano altri Info Point presenti in Ostuni, quello di Viale Pola rimane un punto strategico della città, insostituibile. In questi 10 mesi l’ attività della Proloco Ostuni è stata molto frenetica, sono state organizzate tante intese di collaborazione e sono state gettate le basi per uno sviluppo più armonico del territorio.

pro loco ostuni

Oggi, e ne siamo fieri, abbiamo raggiunto un grande traguardo, e se ne parla oramai in tutto il Paese, Ostuni è tra le 21 Città d’Italia (su 7.998 comuni) candidata a Capitale della Cultura Italiana 2018. Adesso chiedo a tutti voi un grande sforzo, mettiamo in moto tutti le nostre conoscenze, contatti e forze per entrare nella short-list dei 10 e per centrare poi l’obiettivo finale. Noi siamo convinti che entreremo nella short-list poiché abbiamo grandi punti di forza:

1) Eventi di profonda tradizione sociale;
2) Gli eventi cinematografici;
3) Gli eventi enogastronomici;
4) Gli eventi letterari;
5) Una location naturale, storica e culturale tra le più conosciute ed apprezzate nel mondo.

Ovviamente gli eventi da sviluppare avranno pari dignità, ma è stato ritenuto opportuno valorizzare particolarmente il lavoro svolto dalla Fondazione Dieta Mediterranea, per distinguere la proposta di Ostuni rispetto alle tante valide alternative che il Ministero sarà chiamato a valutare. Infatti la Dieta Mediterranea ha assunto nel 2010 un valore strategico a livello nazionale, dopo il riconoscimento Unesco tra i patrimoni intangibili dell’Umanità.

Pertanto abbiamo scelto il tema OSTUNI PONTE TRA LE GENERAZIONI DI UN’ITALIA CHE CAMBIA; si evidenzieranno le nostre tradizioni con l’ intento di capire ed interpretare i cambiamenti. Lo stile di vita ostunese è degno di rappresentare quella italianità che tanti ci invidiano.

pro loco ostuni

Verrà data particolare attenzione ai cambiamenti nel mondo del lavoro, del ruolo della donna, nelle sfide dell’economia ecosostenibile, del senso dello Stato e di una nuova rinnovata etica e senso civico nel rapporto tra cittadino ed istituzioni. Inoltre vorrei sottolineare che proprio ad Ostuni è stata rinvenuta la più Antica Madre Mediterranea e sappiamo, di certo, che la Grotta di Agnano è stata per secoli una famosa meta di pellegrinaggio. Alla stesura del dossier, come tutti sapete, lo ribadisco ancora una volta, hanno collaborato insieme alla Proloco Ostuni, l’Arcidiocesi Brindisi/Ostuni, la Fondazione Dieta Mediterranea, il Museo Civico e Parco Archeologico di Ostuni. La Proloco, successivamente, ha investito le sue risorse soprattutto sulle intese di collaborazione. Tutte le iniziative della Proloco sono state mirate a sostenere, incoraggiare e valorizzare l’autonoma capacità progettuale ed attuativa del Comune di Ostuni nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della cultura per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la conservazione dell’identità, la creatività, l’innovazione, la crescita ed infine lo sviluppo economico ed il benessere individuale collettivo. Nell’assemblea dei soci, il Presidente della Proloco ,ha sottolineato la necessità di un incontro indispensabile con la comunità territoriale per chiedere idee e progetti per centrare l’obiettivo . DOMENICA 13 NOVEMBRE 2013 ALLE ORE 9.30 presso la biblioteca comunale di Ostuni tutta la comunità’ ostunese sarà invitata e saranno invitate tutte le associazioni di categoria e tutti gli operatori del settore turistico alberghiero e tutto il mondo politico del territorio. Quella della candidatura di Ostuni a Capitale della cultura italiana 2018 e’ una grande sfida che la nostra comunità’ ha deciso di intraprendere consapevoli che non sarà’ facile, ma sicuramente non impossibile. Noi vogliamo crederci ed invitiamo tutta la comunità del territorio perché’ siamo consapevoli che nessun risultato possa essere raggiunto senza la partecipazione dell’intera comunità. Abbiamo interpellato alcuni grandi nomi della cultura italiana che sosterranno la nostra candidatura e presenzieranno nella giornata del 13 Novembre.

Comunque vada, noi ce la metteremo tutta per realizzare il grande sogno: OSTUNI CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2018.

LASCIA UN COMMENTO