Nota del Pd di Francavilla Fontana

FRANCAVILLA – Il Partito Democratico di Francavilla Fontana ha presentato una Mozione a firma del proprio Capogruppo in Consiglio Comunale Nicola Cavallo ed una Interrogazione a firma del proprio Consigliere Maurizio Bruno, mediante le quali al Sindaco e al Presidente della massima assise cittadina si chiede nel primo caso di dare corso alla cd. Legge Rutelli ((L.n. 113/92), ovvero alla piantumazione di un albero per ogni nato/a in Città nel corso del 2019 ed anche all’Assessore ai Lavori Pubblici, nel secondo caso, quale criterio di ordinaria priorità sia stato adottato in merito ai lavori di riqualificazione della rete urbana riguardante Largo Umberto Salerno rispetto ad altre pubbliche vie in peggior stato manutentivo e maggior presenza abitativa.

 “Il verde costituisce patrimonio irrinunciabile e la sua salvaguardia e valorizzazione costituisce priorità assoluta per ogni amministrazione pubblica – argomenta nel suo scritto Nicola Cavalloinoltre l’incentivazione di aree verdi  e pedonali vivibili migliora la qualità dell’aria, abbatte l’inquinamento atmosferico, fa diminuire malattie cardio-vascolari, respiratorie e circolatorie.”

 Un singolo albero fornisce ossigeno per 10 persone, prosegue il Capogruppo, assorbendo,  a seconda delle dimensioni, da 7 a 12 kg di emissioni di CO/anno, con effetti positivi  sulla riduzione dell’inquinamento acustico  ed energetico.

“L’Amministrazione, dunque, elabori un piano che preservi il patrimonio di alberi esistente – rilancia e conclude il Capogruppo PDimponendo una politica di forestazione urbana identificando tutti i luoghi dove  impiantare nuovi alberi, anche in terreni di proprietà privata, istituendo premi ed incentivi, con preferenza per Axero riccio, Paulonia, Betulla verrucosa, Cerro, Ginkgo Biloba, Tiglio nostrano.”

Altrettanto argomentata l’Interrogazione del Consigliere Bruno.

“Secondo un computo approssimativo, Largo Umberto Salerno è esteso circa 900 mq. Laddove, invece, si tenesse conto dei criteri resi noti dal Sindaco in occasione di intereventi personali su social e stampa, si era indotti a pensare che la priorità fosse quella della pubblica sicurezza e della pubblica fruibilità – spiega Maurizio Bruno  puntualizzando “a mero titolo esemplificativo, che una strada molto trafficata e allo stesso tempo disastrata come Via Arciprete Quaranta, è estesa circa 500mq, ovvero, quasi la meta del predetto Largo.”

Per il Segretario del Circolo PD Carmine Sportillo “alla base di questa specifica iniziativa, assunta con il nostro Gruppo consiliare, coesistono almeno due ragioni per non tacere di fronte a cotanta sciatteria politica della maggioranza; in primis l’assenza di fantasia che nella gestione della cosa pubblica assume valore determinante per il coinvolgimento attivo della cittadinanza, specialmente sui temi della sostenibilità ambientale e della qualità della vita delle generazioni presenti e future, oggetto pressoché quotidiano di sensibilizzazione e di mobilitazione a livello planetario, La seconda ragione è quella di reiterare la denuncia di sempre rivolta, non solo dall’opposizione, ad un Esecutivo di governo comunale chiuso in se stesso, autoreferenziale e niente affatto dialogante.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO