MILF (per i più giovani) … ossia “Le Migliori Idee sul Lavoro del Futuro”

L’opinione che il “posto fisso” è oramai un miraggio, spicca finalmente anche nel nostro Paese. Ed ecco fiorire delle idee occupazionali – anche in forma autonoma – che, si pensava, non fossero redditizi.

Basti pensare i tanti giovani che da qualche tempo si dedicano all’attività di apicoltore, piuttosto che a quella di coltivatore di funghi o di lumache.

Di recente, una nota azienda di cioccolatini, ha fatto sapere di essere alla ricerca di scrittori di microtesti e credo abbiate capito di quale azienda dolciaria si tratti.

Altra idea sulla quale, ad esempio, bisognerebbe soffermarsi, è l’apertura di un negozio sulle navi da crociera, meglio se provvisto di prodotti tradizionali ed artigianali. Il vantaggio di avere un negozio in tanti punti diversi.

Ma l’attività che sta andando per la maggiore (non ancora in Italia) e, che probabilmente tutti vorremmo intraprendere, è definita “tester di coupon”.  Siti on line cercano persone che garantiscano la qualità delle offerte proposte dai loro clienti, verificando di persona le particolarità dei servizi messi in vendita. Quindi potrebbe capitare di trascorrere periodi (piacevoli) anche in mete lontane.

L’attività di apicoltore, e le altre equiparabili sopra menzionate, è regolata dalla legge 313/2004 la quale, all’articolo 2 definisce e la considera a tutti gli effetti attività agricola, anche in assenza di gestione di un terreno. E’ definito apicoltore professionista che esercita a titolo principale come dettato dall’art. 2135 del codice civile.

L’imprenditore ha tre diverse soluzioni di Regime Fiscale da adottare:

Esonero se il volume di affari non supera i 7000 euro annui – in queste condizioni si è esonerati dagli obblighi quali la fatturazione, la liquidazione periodica, la dichiarazione annuale redditi e la comunicazione annuale IVA. Non hanno nemmeno l’obbligo di iscrizione alla CCIAA.

Speciale o Forfettizzato regime molto diffuso e scelto dalle imprese agricole e consiste in una detrazione, appunto forfetaria dell’imposta dovuta sulle vendite.

Ordinario conveniente per gli imprenditori che devono sostenere spese considerevoli come l’acquisto di mezzi, attrezzature, fabbricati e/o ristrutturazione degli stessi. In questo caso sono previsti gli obblighi quali ad esempio, mantenimento libri contabili, denunce periodiche IVA, ed annuali.

Ad ogni buon fine decine di siti specializzati, aiutano a comprendere ed ad attuare un inizio di attività e, soprattutto, si scopre la reale convenienza nell’avventurarsi o meno nel progetto.

Diverso è il discorso per gli altri esempi sopra riportati: se hai “naso”, se hai fantasia e se sei intraprendente provarci non costa nulla. C’è solo da presentarsi con validi argomenti.

Rag. Giancarlo Salerno

Via Giovanni XXIII n. 13/B

Cell. 347/6848604

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO