Sembra una richiesta assurda, ma dopo il periodo  estivo, quello che mi viene richiesto dalla maggior parte dei miei pazienti, per la cura del viso, è ottenere un aspetto “meno stanco”.

Molti di Noi infatti, non hanno avuto la possibilità di trascorrere vere e proprie ferie, oppure di trascorrere ferie “rilassanti”. Perché a volte, o nella maggior parte dei casi,  le ferie, stancano di più dei periodi lavorativi: uscite, ore piccole, gestione di figli spesso piccoli ed irrequieti, viaggi dall’altra parte del mondo ….a volte torniamo dalle vacanze più stanchi di quando partiamo.

Purtoppo, non sempre ci si può prendere un periodo di “riposo“ dalle ferie.

Per questo, la medicina Estetica offre molte alternative. Una di queste è il caro botox, il nostro” salva aspetto” d’emergenza.

Con una sola seduta di botulino, infatti , possiamo andare a spianare le rughe al centro dell’ arcata sopraccigliare, che danno quell’aspetto preoccupato.

Possiamo cancellare le rughe parallele alla fronte, che ci danno quell’aria ansiosa.

Oppure, se con l’abbronzatura le rughette ai lati degli occhi (le classiche zampe di gallina) si sono accentuate, possiamo concentrarci su quella zona.

Nella maggior parte dei casi, riusciamo con una fiala a trattare tutti i punti, ottenendo così un effetto che inizia gradualmente dopo i 5 giorni e che raggiuge il suo massimo effetto dopo i 15. Senza alcun tipo di effetto collaterale o “ livido”.

A differenza di ciò che pensa chi non ha mai fatto una seduta di botulino, l’effetto ( alle giuste diluizioni ed effettuato da mani esperte) è altamente naturale.

A tutti i miei pazienti, che scelgono questo trattamento, quello che viene detto dagli altri  è: “ti vedo bene”, “sei stato in vacanza?”, “ Sei più riposato”. Il rientro dalle vacanze è in effetti il periodo giusto per sottoporsi ad una seduta di botulino, soprattutto per chi,  provandolo per la prima volta, si sente in imbarazzo e pensa di dover dare spiegazioni a chi potrebbe accorgersi di qualcosa di diverso.

In realtà, come già detto, quando si scelgono diluizioni e punti di inoculazione specifici, il trattamento è del tutto graduale e naturale, non lascia segni o lividi. Se invece, si vuole “ far vedere” il cambiamento, basta scegliere punti di inoculazione e diluizioni che diano un risultato più evidente, sempre però, almeno per quanto mi riguarda, mantenendo la propria “ bellezza” intrinseca, senza trasformarsi completamente. Questo è quello che consiglio vivamente.

Dott.ssa Emanuela Giannuzzo

Laureata in medicina e chirurgia

Specializzata in Medicina estetica e Nutrizione Clinica

Medico abilitato alla Professione di Medico di Medicina Generale

Medico abilitato alla urgenza ed Emergenza territoriale

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO