LBA FINAL EIGHT: Banks stellare trascina i compagni alla semifinale di coppa – di Dario Recchia

Una strepitosa Happy Casa Brindisi supera per 86-91 il Banco di Sardegna Sassari e si qualifica per la semifinale della Zurich Connect di Coppa Italia di basket. Nella bellissima cornice dei tifosi brindisini che in massa hanno assiepato le tribune del Vitrifrigo Arena di Pesaro, i ragazzi di coach Vitucci hanno interpretato la gara contro gli isolani con una energia incredibile e trascinati da un Adrian Banks da 37 punti e 41 di valutazione. Il capitano ha prodotto la miglior gara della stagione per la capacità di leggere la gara con intelligenza e cinismo denotando una condizione pisco fisica davvero incredibile nonostante i 34 anni compiuti propri alcuni giorni fa. Una partita incredibile e molto bella con i pugliesi che partono subito forte andando avanti sul 4-15 a metà del primo tempo con un Banco quasi allibito dalla grande applicazione degli avversari. Pozzecco prova a riordinare il suo gioco ma Brown ringhia contro Bilan che chiuderà la gara con soli 8 punti e 5 rimbalzi. Martin è preciso dal campo mentre Sutton, nel primo tempo, non entra mai in partita a causa dei tre falli spesi in pochi minuti di gioco. La Dinamo reagisce sfruttando la profondità della panchina affidandosi a Curtis Jerrels che, partendo dalla panchina, mette a disposizione tutto il talento portando sotto nel punteggio la sua squadra. Brindisi stringe i denti andando al riposo lungo con un solo punto di vantaggio (38-39) e, ad inizio delle ostilità, subisce il sorpasso con due liberi di Pierre. Il quarto fallo di Brown costringe Vitucci a reinserire Sutton che  non ci sta a fare la comparsa e mette sul campo tutta la sua fisicità e la sua propensione difensiva. Spissu (15 punti e 4/6 da 3 punti) sigla il punto del + 2 (47-45) ma Sutton e Thompon replicano immediatamente riportando la New Basket avanti di due possessi (50-55). La partita aumenta di intensità con nessuna delle due squadre capaci di imporre il proprio gioco. Nell’ultimo periodo la sagra del tiro da tre punti la fa da padrone con repentini capovolgimenti di fronte da ambo le parti. Gentile prova con due triple in un amen a dare la spallata giusta ma Zanelli replica supportato da Martin (74-77). Nei due minuti finali Banks rimane lucido e Martin, con il tabellone che segna 85-85 scaglia una tripla che tocca il ferro prima che gli dei del basket la accolgano nella retina ospite. A solo 18 secondi dalla fine e i tiri liberi di Pierre e Banks chiudono definitivamente la gara con un tiro della disperazione dello stesso atleta canadese che non tocca neppure il ferro. L’Happy Casa Brindisi vince dopo un autentico capolavoro e  dopo una battaglia durata per tutti i 40 minuti.

Oltre al già citato Banks l’Happy Casa Br mette in mostra un buon Martin, l’energia di Sutton e il gran cuore di Brown su tutti. Ma è l’ennesima vittoria di un gruppo dove ognuno, anche questa volta, ha portato a casa un piccolo mattoncino . Per Sassari non basta un Pierre da 21 punti e Jerrels da 20. Buona la gara del play tascabile Spissu mentre Evans chiude con solo 12 punti grazie alla buona marcatura della difesa brindisina. Il piano tattico di Vitucci ha avuto la meglio contro una squadra che godeva dei favori del pronostico.

Brindisi domani sera dovrà affrontare, alle 21 la Fortitudo Bologna che ha superato, nell’ultimo quarto di finale, la Germani Brescia con il punteggio di 76-73.

Domani la prima semifinale sarà Milano – Venezia mentre a seguire ci sarà Brindisi – Bologna con una sfida suggestiva che si consumerà anche sugli spalti tra i tantissimi brindisini (si parla di 2000 presenze) che sfideranno la mitica Fossa bolognese. Sarà importante la gestione delle energie a disposizione dopo le due partite di oggi.

Banks e Brown suoneranno nuovamente la carica per un torneo che, lo scorso anno,  sfuggì loro solo in finale. E c’è da giurarci che butteranno il cuore oltre l’ostacolo per provare ad alzare domenica  pomeriggio l’ambizioso trofeo. Ma la  strada è ancora lunga e irta di difficoltà!

Banco di Sardegna Sassari – Happy Casa Brindisi 86-91 (22-26, 16-13, 23-25, 25-27)

Sassari: Spissu 15, Bilan 8, Bucarelli 0, Devecchi n.e., Evans 12, Magro n.e., Pierre 21, Gentile 6, Coleby 2, Vitali 2, Jerrels 20. All. Pozzecco

Brindisi : Brown 2, Banks 37, Martin 14, Sutton 10, Zanelli 3, Guido n.e., Gaspardo 6, Campogrande 0, Thompson 10, Cattapan n.e., Stone 9, Ikangi n.e. All. Vitucci

Arbitri: Lanzarini, Vicino, Bartoli

Dario Recchia

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO