Imprenditore picchiato per estorsione: due arresti

Due persone sono state arrestate a Brindisi dalla polizia con l’accusa di aver estorto denaro a un imprenditore edile e di averlo picchiato. Si tratta di un albanese di 34 anni, Burim Tatani, e del 29enne brindisino Paolo Rillo. A quanto ricostruito, il 4 settembre ci sarebbe stato il primo contatto con l’imprenditore, con la prima richiesta di incontro in un bar alle porte della citta’. In quella occasione due persone in scooter avrebbero fatto riferimento a un debito di 7.500 euro maturato con un fornitore. Poco dopo uno dei due avrebbe colpito l’uomo con una serie di pugni, l’altro gli avrebbe sferrato una testata. L’imprenditore ha sporto denuncia negli uffici della Squadra mobile. E’ stato fissato un ulteriore incontro, al centro commerciale Le Colonne, per la consegna del denaro a cui hanno partecipato anche gli agenti in borghese, che si sono finti avventori. I due arrestati sono stati portati in carcere.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO