IL TARANTISMO UN RITO CHE CURA: TUTTO PRONTO PER L’ EVENTO DEL 14 MAGGIO

La musicoterapia, la danzaterapia, la cromoterapia e l’aromaterapia, considerati oggi modernissimi rimedi contro i nostri mali hanno in realtà radici molto antiche e proprio in Puglia possono essere ritrovate nel fenomeno del tarantismo dove musica, colori e profumi, all’interno di una comunità accogliente e partecipe, aiutavano il disagiato a liberarsi dai propri malesseri interiori. Se è vero che oggi il fenomeno del tarantismo e il simbolico ragno sono scomparsi, è anche vero che tali malesseri sono ancora presenti nella società moderna, seppure sotto forme diverse. Per questo  siamo profondamente convinti che è ancora attuale il forte valore curativo della musica e della danza ma soprattutto della comunità che ci sorregge e non ci fa sentire soli, perché “ci balli sulu nu te puei curare”.

In sostanza,  è questo  il senso  “ del  viaggio dentro  il tarantismo pugliese “  con  l’ attesissimo  evento   IL  TARANTISMO UN RITO CHE CURA, che  si svolgerà   sabato  14 maggio  presso   La Casa  del Popolo  a Brindisi, in  Via Porta  Lecce alle  ore  18.

Sandra  TaveriDaria  Falco  e  Bruno   Galeone  ospiteranno  il musicista  Massimiliano   Morabito, in una serata  che sicuramente  avrà un significativo  e coinvolgente impatto   sui partecipanti, su chi   emotivamente   apprezza  i valori  dell’ arte, della cultura, della musica  .

Si analizzeranno alcune delle principali interpretazioni sul fenomeno: da Kircher a Serao, da De Martino a Rouget e Lapassade,  e si visioneranno video rari e inediti, alcuni frutto di una costante ricerca sul campo. Sarà straordinario riflettere su come testimonianze scritte nei secoli passati siano ancora presenti negli “archivi viventi, ” e come l’oralità popolare possa ancora oggi svelare antichi saperi.

Mostratemi come danza un popolo e’ vi dir se la sua civiltà è malata o in buona salute. (Confucio)

                                              Sandra    Taveri, Daria  Falco,  Bruno Galeone

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO