“IL DDL CONCORRENZA SOTTO GIUDIZIO”: WEBINAR DELLA FEDERAZIONE DEI GIOVANI SOCIALISTI – FGS E NUOVA TAPPA DI “DIRITTI IN TOUR” DALLA PARTE DEL CONSUMATORE

“Il ddl concorrenza sotto giudizio” è questo il titolo dell’incontro organizzato dalla Federazione dei Giovani Socialisti – FGS che si svolgerà sul Canale Discord “La Comune”lunedì  29 novembre 2021 alle ore 21,00.

Il webinar in diretta, al quale ci si potrà collegare attraverso il link https://discord.gg/D36PZNq, si propone di affrontare una tematica quanto mai attuale e dibattuta da un punto di vista giuridico, economico e sociale, quale quella della concorrenza.

Al webinar parteciperà, in qualità di relatore, l’avvocato cassazionistaEmilio Graziuso, dottore di ricerca e responsabile nazionale del Coordinamento “Dalla Parte del Consumatore”, il quale analizzerà nel dettaglio  il recentissimo ddl concorrenza.

 “Si è molto parlato del  Ddl concorrenza ultimamente – afferma il dott. Enrico Maria Pedrelli – Segretario Nazionale della Federazione dei Giovani Socialisti – la polemica sulle concessioni, sulle municipalizzate, su quella che qualcuno chiama la “privatizzazione” dei servizi pubblici locali.Abbiamo voluto organizzare questo incontro perché come Giovani Socialisti, quando si parla di concorrenza, monopoli, e lotta al corporativismo, vogliamo vederci chiaro ed approfondire da un punto di vista tecnico la questione e le sue ricadute sui cittadini”.

 “L’incontro – afferma l’avv. Emilio Graziuso – costituisce una nuova tappa di “Diritti in Tour”, il ciclo di incontri che dal 2016, dal vivo ed on line, ci vedono impegnati, come Coordinamento “Dalla Parte del Consumatore” in giro per l’Italia, per approfondire e discutere delle problematiche giuridiche più rilevanti ed attuali.

La concorrenza è un tema fondamentale per l’economia del nostro Paese, in generale, e per il consumatore, in particolare. Per questo motivo speriamo che il webinar possa costituire una occasione di confronto e dibattito costruttivo dal quale far scaturire idee da tradurre in azioni concrete”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO