BRINDISI – Ci si aspettava una reazione, dopo la cocente sconfitta di Coppa Italia di giovedì per mano del Carovigno (3-5 ai calci di rigore), ed i ragazzi di mister Rufini l’hanno avuta. Al Fanuzzi, il Brindisi batte per quattro reti a zero il Sava e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno.

Il tecnico biancazzurro schiera i titolarissimi con Quartulli tra i pali, De Fazio G., De Fazio A, Cordisco e Boulam in difesa, Di Giorgio, Procida, Iaia e Iunco in mezzo al campo, Scarcella e Tedesco in avanti. Un classico 4-4-2 che per Rufini è una certezza.

Brindisi inizia il match con il piglio giusto, deciso di riscattare l’eliminazione di Coppa Italia. All’8′ subito Brindisi pericoloso, con Tedesco su punizione. Passano poco più di cinque minuti ed è ancora l’esperto centravanti ad impensierire di testa il portiere del Sava, grazie ad un cross del solito Procida. Sono le prove generali per il gol. Al 27′, infatti, Tedesco ancora su punizione infila Anastasia ed 1-0. La reazione degli ospiti, decisamente quasi tutti under ed inesperti, non c’è e così è ancora il Brindisi a gonfiare la rete, grazie ad un bel tiro sul secondo palo di Iunco. I biancazzurri controllano sfera e campo e chiudono i primi 45 minuti sul 2-0.

Si rientra in campo con ancora il Brindisi protagonista. Al 47′ capitan Scarcella entra in aria e di destro buca ancora la difesa avversaria e portiere: 3-0. Il Brindisi non vuole fermarsi qui e continua a cercare ancora il gol. Ancora Scarcella protagonista con un tiro a giro che, però, scheggia il palo più lontano. Al 54′ ecco che si rivede nuovamente Tedesco ed ancora su punizione, ma questa volta non trova la porta; la palla termina alta sulla traversa. Cambiano gli attori ma è sempre il Brindisi a fare la gara. E’ Procida a siglare il poker, con un destro chirurgico che si insinua all’angolo più basso del palo più lontano: 4-0. A 15 minuti dal termine, Tedesco a tu per tu con il portiere spreca sia il possibile 5-0 ed il 6-0. La terza giornata di campionato di Promozione, girone B, termina con il Brindisi vittorioso sul Sava per 4-0.

Benissimo gli attaccati, ma altrettanto benissimo la difesa, la quale, anche oggi, non ha subito alcun gol. Il Sava si è visto poco, non è entrato quasi mai in partita e la giovane età della rosa ha sicuramente penalizzato il match.

“Contenti per oggi – dice a termine della gara mister Rufini – purtroppo giovedì ci è mancato solo il gol, perchè è difficile giocare con squadre che vengono a Brindisi e che si chiudono in difesa per poi ripartire. Oggi, infatti, siamo stati bravi a sbloccare lo 0-0 e poi è uscito fuori il solito Brindisi. E’ vero, siamo entrati col piglio giusto e non ci siamo adattati, come giovedì, al ritmo degli avversari. L’errore fatto col Carovigno non volevamo ripeterlo. Domenica ad Ostuni? Sarà un match di alta classifica e sono contento di affrontare squadre che, come noi, provano a vincere la partita”.

Da domani, la partita col Sava sarà già archiviata e si penserà al difficile derby con l’Ostuni (quest’oggi vittorioso per 3-0 sul campo del Carovigno), che è a due lunghezze dal Brindisi, rispettivamente a 7 e 9 punti.

Tommaso Lamarina
Redazione

LASCIA UN COMMENTO