Il 27 giugno a Bari la chiusura del progetto ‘Le parole del cibo, le suggestioni dell’arte’

Da Laterza a Canosa, da San Severo a Maglie, da Noci a Latiano. Il ciclo degli incontri del progetto “Le parole del cibo, le suggestioni dell’arte”, la manifestazione ideata e diretta da Lia De Venere, promossa dalla Biblioteca multimediale consiliare “Teca del Mediterraneo” e organizzata dall’Associazione Culturale ETRA ETS di Castellana Grotte, è stato il frutto di una serie di emozioni, idee, persone. Tutti uniti dalla passione per l’arte, la letteratura, il cibo e l’alimentazione.

Sei tappe in sei biblioteche diverse, che hanno ospitato autori ed artisti, insieme con libri e opere che sono state esposte nella sede dell’evento per 3 settimane dal giorno della presentazione.

Il progetto che mette insieme la bellezza e la complessità dell’arte contemporanea, con la ricchezza della saggistica, sul filo rosso dell’alimentazione, si concluderà a Bari, nell’Agorà del Palazzo del Consiglio regionale della Puglia, in via Gentile 52, il prossimo giovedì 27 giugno.

A partire dalle 17.30, i protagonisti del progetto inaugureranno il momento conclusivo dei diversi appuntamenti e dunque la mostra delle opere degli artisti Nicola Genco, Dario Agrimi, RosemarieSansonetti, Giuseppe Ciracì, Claudia Giannuli, Mariantonietta Bagliato.

Ad aprire il pomeriggio sarà Mario Loizzo, presidente del Consiglio regionale della Puglia. Presenterà il progetto Anna Vita Perrone, dirigente della Sezione Biblioteca e Comunicazione istituzionale. Racconterà dell’organizzazione del progetto itinerante Luciano Perrone, presidente dell’associazione culturale ETRA-E.T.S. A parlare dell’importanza dell’alimentazione, invece, sarà Gianluigi Giannelli, direttore scientifico dell’IRCSS “S. De Bellis” di Castellana Grotte.

Il catalogo e la mostra finale, infine, saranno presentati dall’ideatrice e direttrice artistica del progetto, la critica d’arte Lia De Venere.

La mostra resterà aperta fino al 15 luglio 2019, dalle 9.00 alle 18.00, dal lunedì al venerdì, con ingresso libero e gratuito.

Al termine Bice Perrini/Coloribo accompagnerà i presenti in una “Food art experience”.

LASCIA UN COMMENTO