G7, arrivata in porto la nave che sostituirà l’ex Costa Magica, sotto sequestro

Dopo le polemiche per le pessime condizioni igienico sanitarie dell’ex Costa Magica
che avrebbe dovuto ospitare oltre 2700 agenti delle forze dell’ordine aggregate al G7, è arrivata nel porto di Brindisi, sulla banchina sant’Apollinare, la nave-traghetto Gnv Azzurra che ospiterà circa 600 operatori. Solo una parte del totale, perché negli ultimi due giorni, oltre 2mila, tra poliziotti, carabinieri e finanzieri, sono stati invece traferiti in strutture ricettive tra le province di Brindisi, Lecce e Taranto. Sull’ex Costa Magica, costata 6 mln e 60muila euro per il noleggio, è stato effettuato un sopralluogo da parte del segretario generale del sindacato di Polizia Coisp Domenico Pianese. Oggi, proprio mentre la nuova nave attraccava in porto, l’ex Costa Magica veniva posta sotto sequestro dagli agenti della squadra mobile di Brindisi. Il tutto, anche a seguito dell’intervento del ministro dell’Interno Matteo Piantedosi che aveva chiesto chiarimenti al Dipartimento della pubblica sicurezza su quanto accaduto, con lo stesso dipartimento che si è detto pronto a seguire la via giudiziaria per rivalersi sull’azienda greca Seajets che ha vinto l’appalto per il servizio. L’ex Costa Magica, ferma da circa 4 anni, era stata ceduta dalla Costa Crociere ad una compagnia liberiana facente parte del gruppo greco Seajets. Quest’anno sarebbe stata sottoposta ad una sorta di ristrutturazione in un cantiere greco. Due mesi fa era stata anche ispezionata dal personale del Viminale, proprio in vista del suo utilizzo come base operativa per le forze dell’ordine impegnate nel G7. Eppure, le condizioni a bordo non soddisfacevano affatto gli standard minimi richiesti.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA E MI AUGURO CHE DOPO IL GIUSTO SEQUESTRO DELLA NAVE ESEGUITO DALLA PRPUR PRESENTANDO ASOCURA DELLA REPUBBLICA TRAMITE LA SQUADRA MOBILE DELLA QUESTURA DI BRINDISI SI INDIVIDUI IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO CON L’AFFIDO ALL’ARMATORE GRECO PER LA MODICA CIFRA DI EURO……6 MILIONI DI EURO….MATTI DA LEGARE…..E IN QUESTO CASO MI SEMBRA PROPRIO CHE LA POLITICA NON ABBIA NESSUNA RESPONSABILITA’……
    AVV.VINCENZO GUADALUPI
    P.S.POI SARA’ IL CASO CHE IL PREFETTO INCARICATO DAL GOVERNO RENDA NOTO AL PAESE IL COSTO COMPLESSIVO DI QUESTA OPERAZIONE DEL G7 CHE PUR PRESENTANDO ASPETTI POSITIVI PER LA NOSTRA REGIONE PUGLIA CON LE SUE STRUTTURE PRIVATE DELLA STESSA, HA RIDOTTO LA NOSTRA CITTA’ DI BRINDISI AL SOLO LUOGO PER UNA BELLA CENA AL CASTELLO DI TERRA……POCA ROBA FRANCAMENTE SENZA NEPPURE UNA INIZIATIVA COLLATERALE PER UNA CITTA’ CHE ASPIRA A DIVENTARE CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2027……….

LASCIA UN COMMENTO