È nato l’INCENTIVO OCCUPAZIONE AL SUD

Finalmente l’INPS ha diramato le attesissime istruzioni per poter usufruire dell’incentivo occupazione al fine di favorire l’occupazione delle aree meno sviluppate o comunque in “transizione”.

Pertanto le aziende della Puglia e delle altre Regioni meridionali vedranno – speriamo – in questo dispositivo, un ulteriore strumento legislativo al fine di occupare una nuova generazione di lavoratori.

L’incentivo, riserverà ai datori di lavoro un bonus di 8.060,00 euro per ciascun lavoratore assunto,provvedendo a defalcarlo dai contributi dovuti, sino ad una soglia massima mensile pari ad € 671,66 .




I datore di lavoro o il Consulente seguirà precise indicazioni di come presentare una domanda preliminare alle sedi INPS competenti per territorio.

ROTTAMAZIONE CARTELLA in pillole

La rottamazione è ammessa anche per i condomini purché i carichi siano stati affidati alle agenzie di riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31.12.2016 purché non rientranti nelle esclusioni previste dal Dl 193/2016

E’ possibile la rottamazione parziale ossia condonare alcuni carichi contenuti in ciascuna cartella.

I pagamenti già eseguiti – su precedenti rateizzazioni concesse – unitamente alle sanzioni ed interessi di mora, non sono rimborsabili enon possono essere neanche detratti dall’importo da versare per la definizione agevolata.

Se il pignoramento è già in corso ci si trova automaticamente fuori dalla possibilità della definizione agevolata.

PREMIO 800 euro (per le nascite o adozioni di un minore)

Chi nasce dal 01.01.2017 avrà un premio. Infatti a decorrere da questa data è riconosciuto dall’INPS un importo di € 800,00 denominato PREMIO alla NASCITA.

Può richiederlo anche chi adotterà un minore. La domanda della “futura madre” dovrà essere presentata al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.

I requisiti:




  1. Residenza in Italia
  2. Cittadinanza italiana o comunitaria oppure non comunitaria purché in possesso di soggiorno di rifugiata politica e protezione sussidiaria;
  3. Cittadine non comunitarie anche nel caso si trovassero in possesso di permesso di soggiorno UE per “lungo periodo” oppure, con carta di soggiorno per familiari di cittadini UE.
  4. L’ASSEGNO è subordinato molto probabilmente in presenza di ISEE non superiore a 25.000,00 euro. Sarà l’INPS a diramare, se già non fatto in queste ultime ore, una circolare esplicativa.

CERTIFICAZIONE UNICA (per i cittadini con sostituto d’Imposta INPS)

La sopra citata categoria di contribuenti interessati all’ottenimento – da parte dell’INPS – della CU potrà accedere, con le proprie credenziali, al servizio telematico “CERTIFICAZIONE UNICA 2017” dal Menù Servizi On Line del portale Web dell’Istituto.

Il servizio, ovviamente, permette di visualizzare scaricare e stampare la propria certificazione utile per la eventuale dichiarazione reddituale .

Per i PENSIONATI la certificazione è scaricabile dal servizio “CEDOLINO PENSIONE E SERVIZI COLLEGATI”.

Per chi lo vorrà potrà scaricare l’app INPS-SERVIZI MOBILI per tablet e smartphone.

Rag. Giancarlo Salerno

Via Giovanni XXIII n. 13/B

Cell. 347/6848604

 




CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO