SAN PANCRAZIO SALENTINO – A San Pancrazio Salentino, nel corso di uno specifico servizio di contrasto alle irregolarità in materia ambientale, i carabinieri del Noe di Lecce, all’interno di un agriturismo di proprietà di una società leccese, hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza un’area di circa cinquemila metri quadrati, già oggetto di scavo, all’interno della quale erano stati illecitamente depositati ingenti quantitativi di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, costituiti da sansa, inerti provenienti da demolizioni edili, onduline in cemento- amianto, terre e rocce da scavo, plastiche e traversine ferroviarie.

discarica
Contestualmente è stato altresì sottoposto a sequestro preventivo uno scarico che illecitamente convogliava le acque meteoriche di dilavamento dei piazzali all’interno del citato scavo.
Al termine del controllo, l’amministratore unico della società che gestisce la struttura è stata segnalato alla Procura della Repubblica di Brindisi perchè ritenuto responsabile del reato di gestione illecita di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi ed attivazione di uno scarico non autorizzato. Il valore complessivo dei terreni sottoposti a sequestro pari a circa trentamila euro. L’autorità giudiziaria e quella amministrativa sono state tempestivamente informate del sequestro dal Noe per i successivi provvedimenti di competenza.

discarica

LASCIA UN COMMENTO