Colpo Gobbo: “Grande tavolo, grandissimo casino” – di Bastiancontrario

Mia moglie mi rimprovera spesso perché la mia scrivania sembra un campo di battaglia: sull’alto piano si vedono un’agenda sciancata, quotidiani e magazine impilati, libri feriti, fogli dispersi. E ancora le armi in dotazione, tutte a far da corona al mio vecchio Lenovo: penne, matite, chiavette, portapenne, fermacarte, bicchiere di plastica con residui di Coca(Cola). Sì, lo ammetto, sono disordinato, ma il mio è un caos entropico ed io mi ci ritrovo benissimo .E poi c’è gente che mi supera alla grande! Ma avete visto in televisione le immagini provenienti da Westminster, e più segnatamente dalla Camera dei Comuni? E quel grande tavolo che vi campeggia, l’avete osservato bene? Avete notato che casino cosmico c’è su quel tavolaccio? Libri antichi, codici, candelabri, bastone da cerimoniere, fermacarte, scrigni dorati, vecchi bauletti, fogli sparsi ed altri oggetti misteriosi. Praticamente il tavolo di un rigattiere che non vende. A questo punto io mi sento meno colpevole verso mia moglie, ma poi mi chiedo: gran figli di … Albione, ma come pensate di mettere ordine nel vostro paese quando non siete neppure capaci di mettere ordine su quel benedetto grande tavolo?
Bastiancontrario

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO