Cinque anni dell’ATS NoNeet impegnata nelle misure Garanzia Giovani: incontro tra i partner a Masseria Notarangelo di Fasano

FASANO – Nella giornata di venerdì 5 luglio, a Masseria Notarangelo di Fasano, si sono ritrovati tutti i partner dell’ATS NoNeet, l’Associazione di Scopo Temporanea direttamente impegnata nell’attivazione delle misure previste dal Piano nazionale Garanzia Giovani per la lotta alla disoccupazione giovanile,istituita nel 2014. Ad organizzare l’evento è stato l’Organismo formativo accreditato alla Regione Puglia “Dante Alighieri”, capofila dell’ATS. Scopo dell’appuntamento promuovere un confronto costruttivo per fare il punto sulle misure specifiche attivate per la formazione e l’inserimento lavorativo dei giovani coinvolti, ma soprattutto sui risultati raggiunti in questo quinquennio che ha visto impegnati ben quattordici attori (oltre alla “Dante Alighieri”, anche “Asesi”-Associazione Servizi Sindacali; “Assformez”; “Assiform”Ente di Formazione Professionale; Associazione “Abigar Trani”; Associazione “Arcadia”; Associazione “Bluesea”; Associazione Culturale “Andriaduepuntozero”; Associazione di Promozione Sociale “Mondo Nuovo”; Ente Pugliese per la Cultura Popolare e l’Educazione Professionale; “For.Ami”; “Ges.For.”; “Khe Società Cooperativa”; “Omniapro S.R.L.”) e sei sedi temporanee per la sola attività formativa (Nuovi Incontri, Sistema Formazione, Accademia Aurea, Inversi, Ferrante AportiSoc . Coop. Sociale, Ente Pugliese per la Cultura Popolare e l’Educazione Professionale – sede di Conversano).

«In questi cinque anni si è lavorato molto, abbiamo percorso una strada in salita, ma con l’impegno e l’insieme delle competenze abbiamo raggiunto ottimi risultati; possiamo certamente affermare che Garanzia Giovani rappresenta oggi una certezza, oltre che una preziosa opportunità per i ragazzi coinvolti e per le imprese – ha dichiarato in apertura dei lavori il direttore della “Dante Alighieri”Giuseppe Pagnelli –». La parola è quindi passata ai referenti dell’ATS che hanno spiegato nei dettaglii singoli progetti portati avanti e i rispettivi esiti.

Gianfranco Bianchi, referente per Garanzia Giovani – la proposta concreta contro la disoccupazione di giovani nella fascia d’età che va dai 16 ai 29 anni non impiegatiin attività scolastiche, formative e lavorative a cui viene offerto un percorso personalizzato di formazione o un’opportunità lavorativa –, ha spiegato le diverse misure previste: accoglienza e informazioni sul programma ovvero presa in carico; profilazione e patto di servizio; orientamento specialistico; formazione mirata all’inserimento lavorativo; accompagnamento al lavoro; tirocinio extra-curriculare; sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità; bonus occupazionale. «Soddisfacenti i numeri – ha sottolineato Bianchi –: produciamo ottimi risultati giorno per giorno e siamo al quarto posto della rete ATS, che in totale raggruppa undici Associazioni di Scopo Temporanee. Da segnalare – ha proseguito – che in tutto l’ATS si sono avvalsi della Misura relativa all’accoglienza e presa in carico ben 4.800 Neet; mentre sono 4.236 i Neet che hanno usufruito della misura relativa all’orientamento specialistico, 1.779 quelli che sono stati coinvolti in formazione mirata all’inserimento lavorativo, 2.708 quelli per i quali sono stati attivati tirocini extra-curriculari (663 misure totali erogate dalla stessa “Dante Alighieri”)».

A illustrare il Progetto “Yes I start up”, istituito a sostegno dell’autoimprenditorialità per i giovani Neet desiderosi di avviare un’impresa propria, è stata la referente Donatella Buzzerio, anche responsabile del Progetto “F.A.S.I. – Formazione, Auto-imprenditoria e Start-up per immigrati regolari”, rivolto a migranti regolarmente presenti sul territorio coinvolti in un percorso di formazione che mira a far acquisire le competenze di base, specialistiche ed economiche necessarie per avviare attività imprenditoriali e di lavoro autonomo.

È toccato a Francesco Joseph Pagnelli, invece, approfondire le attività della “DASEP – Agenzia per il Lavoro”, avviata nel settembre 2018. «Questo ente, accreditato dall’agenzia nazionale ANPAL e dalla Regione Puglia per lo sviluppo delle nuove Politiche Attive del Lavoro, poggia su due perni fondamentali: le persone e le aziende – ha spiegato–. In questi nove mesi di attività, la DASEP è diventata un importante interlocutore anche per le aziende locali, erogando servizi come la ricerca e la selezione del personale, la formazione dei lavoratori, l’avvio delle pratiche di tirocinio extracurriculare per l’inserimento delle nuove risorse, l’avvio delle pratiche per l’apprendistato professionalizzante, sempre in collaborazione con i consulenti del lavoro». Con riferimento ai numeri, poi, questi alcuni dei risultati ottenuti dal momento della sua istituzione: 1.593 candidature ricevute dall’Agenzia, 370 le aziende che hanno usufruito dei servizi dell’Agenzia per il Lavoro, 32 i matching andati a buon fine. ANPAL Servizi S.P.A., inoltre, ha messo a punto il “Progetto PUOI” per il finanziamento di percorsi di integrazione socio-lavorativa per titolari di protezione internazionale e umanitaria, articolati in una filiera di servizi e misure comprendenti accoglienza, presa in carico, orientamento specialistico, ricerca occupazionale e attivazione tirocini.

A chiudere la giornata è stata Daniela Cavaliere, referente per “Mi formo e lavoro”,Avviso che prevede due linee di intervento: da una parte, la concessione del voucher formativo per partecipare a corsi di formazione per un totale di massimo 210 ore; dall’altro, la concessione di un voucher di servizio individuale con cui, a seguito della frequenza dei percorsi di formazione, si può usufruire di un servizio individuale di assistenza e sostegno alla ricerca di un’occupazione.

Questi cinque anni di lavoro hanno confermato che la sinergia tra istituzioni, enti e realtà imprenditoriali permette di investire sul futuro delle giovani generazioni e di contribuire allo sviluppo di quel capitale umano necessario per una società consapevole, dinamica e all’avanguardia.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO