BASKET: Brindisi si arrende nel finale alla Virtus Bologna – di Dario Recchia

Milos Teodosic Segafredo Virtus Bologna - Happy Casa Brindisi LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022 Bologna, 21/11/2021 Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria

Non riesce alla Happy Casa Brindisi l’impresa di espugnare la Segafredo Arena e vincere contro la Segafredo Bologna di Milos Teodosic. Il tabellone al fischio finale segna 90-82 per i campioni d’Italia ma i brindisini probabilmente la perdono con un secondo periodo da 33-8 che non ammette repliche. Eppure la squadra di coach Vitucci era partita subito bene con un Wes Clark (17 punti e 7/9 al tiro totale) in grande spolvero ben coadiuvato dai suoi compagni che dalla grande distanza realizzano in continuità sino a portarsi sul 7-21 a metà periodo. Teodosic è in giornata (finirà la partita con una doppia doppia da 14 punti e 10 assist) e prova a registrare la squadra con il suo talento e la sua classe. Clark va in panca con due falli subiti e Weems segna da tre il punto del 12/21 MA Brindisi è brava a chiudere il periodo sul 17-27.
Nel secondo periodo Vitucci mette in campo il “secondo quintetto” provando a dare respiro allo starting five iniziale. La risposta dei padroni di casa è immediata e dopo le due triple di Cordinier e Alexander è lo stesso coach salentino a fermare il tempo con un time out. L’inerzia rimane comunque dalla parte dei felsinei che con uno strepitoso Cordinier siglano il canestro del sorpasso dopo 4 minuti (31-29) con Brindisi che si blocca in attacco e non riesce ad avere una adeguata risposta nella fase difensiva. La Virtus dilaga e Milosevic manda a canestro tutti i suoi compagni che con precisione chirurgica trafiggono la retina ospite sino ad allungare sul 49-32. Nick Perkins rientrato in campo prova a frenare la veemenza avversaria e sigla prima del riposo lungo il canestro del – 14 (49-35).
Nel secondo tempo Vitucci ripropone il quintetto di inizio gara e la partita appare più equilibrata. Hervey è ispirato dai 6.75 e segna a ripetizione dalla lunga distanza ma la Happy Brindisi ritrova nuovamente il tiro da fuori con Gaspardo, Clark e lo stesso Adrian. La difesa dei viaggianti diventa più incisiva e Brindisi conclude in contropiede dopo alcuni recuperi difensivi riportando lo svantaggio sino al -10 dopo una conclusione di Adrian (68-58).
Nell’ultimo periodo Brindisi prova l’impresa cercando di rimontare i 17 punti di svantaggio del secondo periodo. Scariolo gioca nuovamente la carta Cordinieri che sigla una tripla dall’angolo (75-64) ma il canestro di Chappell da sotto regala lo svantaggio ad una cifra (79-70 al 5). Brindisi ci crede e la partita diventa bella da vedere. Tessitori realizza da due ma la New Basket Brindisi segna con le triple di Zanelli ed un libero di Adrian. Una tripla di quest’ultimo a 100 secondi dalla fine riapre completamente i giochi (81-79) ma il solito Harvey con una tripla e la rubata con canestro in contropiede di Pajola fanno scendere i titoli di coda. Brindisi paga lo sforzo del recupero e non ha più le energie per reagire. La Segafredo Bologna vince meritatamente e rimane al secondo posto in classifica dopo Milano.
Per Brindisi qualche rammarico per quanto visto dal momento che su quattro periodi i pugliesi ne portando a casa ben tre. Per Brindisi Nick Perkins chiude con 18 punti mentre Josh Perkins chiude la gara con 12 assist.
Prossimo turno per Brindisi il 5 dicembre alle ore 17 al Palapentassuglia per la sfida contro la corazzata Milano.
Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi 90-82 (17-27, 33-8, 22-27, 18-20)

Bologna : Tessitori 10, Pajola 6, Alibegovic 0, Hervey 20, Ruzzier 3, Jaiteh 8, Alexander 3, Ceron n.e., Barbieri n.e., Weems 13, Teodosic 14, Cordinier 13. All. Scariolo

Brindisi : Carter 0, Adrian 13, J. Perkins 9, Zanelli 7, De Donno n.e., Visconti 2, Gaspardo 10, Clark 17, Guido n.e., Chappell 4, Udom 2, N. Perkins 18. All. Vitucci

Arbitri : Sahin, Baldini, Capotorto

Foto sito lega basket

Dario Recchia

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO