Al via l’abbattimento dei manufatti dei Barretta. La città recupera un altro pezzetto di waterfront

BRINDISI – L’Impresa Fratelli Barretta, a meno di un anno dall’ottenimento dell’assenso da parte del Comune in merito al progetto di riqualificazione dell’area demaniale – della quale l’impresa è concessionaria – sita in via Thaon de Revel, ha iniziato i lavori di abbattimento dei vecchi manufatti-

Il progetto, del quale è committente e progettista l’ing. Fernando Dell’Anna, prevede l’abbattimento di tutti i fabbricati esistenti, che risalgono ai primi del ‘900 e che venivano utilizzati come depositi nell’ambito delle attività legate alla Valigia delle Indie. Tali fabbricati oramai obsoleti (occupanti un’area di 450mq) saranno dunque sostituiti da un unico fabbricato amovibile (di circa 150 mq) nel quale verrà dislocata l’attrezzatura per il salvataggio: tutto il resto sarà allocato a bordo dei rimorchiatori ed all’interno di un locale acquistato dall’impresa.

Con tale intervento, pertanto, la città recupererà – oltre ad un maggior decoro – anche 12 metri di strada, in quanto l’area che sarà oggetto di concessione sarà molto più limitata.

Inoltre, il basolato posto sotto i fabbricati sarà interamente ripristinato e l’attuale recinzione sarà sostituita da una barriera in plexiglass, risultando così meno impattante visivamente.

Adesso l’impresa avrà tre anni per concludere tali lavori.

Un altro piccolo passo verso la riqualificazione del waterfront, dunque, sta per essere compiuto, in attesa che la Marina Militare possa anch’essa muovere un passo verso la città che la ospita.

Andrea Pezzuto

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. L’Impresa Barretta deve andarsene dal porto interno e trasferirsi a Costa Morena. Questa é l’unica “ristrutturazione” che farebbe del bene a Brindisi

LASCIA UN COMMENTO