Aggressione al collega e direttore di Brindisi Report Marcello Orlandini: gli attestati di solidarietà

Gli attestati di solidarietà nei confronti del collega e direttore di Brindisi Report per l’aggressione subita giovedì sera ad Ostuni:

Il Comune di Brindisi: 

Il sindaco Riccardo Rossi, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Cellie e tutta la giunta comunale di Brindisi esprimono la propria solidarietà al direttore di Brindisi Report Marcello Orlandini, vittima di un’aggressione la scorsa notte.

“É un atto criminale becero ed inspiegabile che condanniamo fermamente nella consapevolezza che le forze dell’ordine sapranno dare il giusto seguito a quanto subìto dal giornalista Marcello Orlandini. Non è tollerabile che coloro che svolgono un mestiere così importante e delicato debbano vivere o subire un clima di odio e violenza mentre compiono il loro dovere. Ad Orlandini e alla sua famiglia vanno tutta la nostra solidarietà e vicinanza per l’aggressione subita”, lo dichiarano i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Brindisi.

Il sindaco di Mesagne Toni Matarrelli:

L’aggressione al giornalista Marcello Orlandini, brutalmente picchiato mentre svolgeva il suo lavoro occupandosi di un gravissimo fatto di cronaca, mi ha provocato profonda indignazione e senso di sgomento. Intendo esprimergli solidarietà e vicinanza: auspico che la giustizia punisca gli autori dell’inqualificabile gesto, che Orlandini torni presto al suo lavoro e che non si debba mai più commentare l’attacco a chi esercita il proprio diritto-dovere di informare la collettività, fondamento essenziale della nostra democrazia e della libertà”.
Mauro Vizzino – Presidente Commissione Ambiente Regione Puglia:
Quando si usano le maniere forti nei confronti di chi sta svolgendo il proprio lavoro vuol dire che sono venute meno le regole del vivere civile e quindi è necessario intervenire con decisione.
Ieri, ad Ostuni, in occasione di un tragico evento luttuoso, il direttore di Brindisireport Marcello Orlandini ha subito una violenta aggressione, mentre una troupe di Telenorba ha rischiato di subire lo stesso trattamento da parte di individui che si spera siano stati identificati.
Un fatto gravissimo che lede la libertà di stampa e pone l’accento sul clima di intolleranza ormai diffuso ad ogni livello (è di pochi giorni fa il secondo attentato subito – sempre ad Ostuni – dall’ex sindaco Domenico Tanzarella).
A Orlandini ed ai giornalisti di Telenorba la piena solidarietà e l’invito a non lasciarsi in alcun modo intimidire.
Il Presidente ed il direttore di Confindustria Brindisi Patrick Marcucci ed Angelo Guarini:

 

Il Presidente di Confindustria Brindisi, Patrick Marcucci, con il Direttore Angelo Guarini e tutti i collaboratori manifestano profonda solidarietà al giornalista Marcello Orlandini, direttore  della testata Brindisi Report, vittima di una brutale e vile aggressione.

Nella convinzione che il diritto di informazione e il totale rifiuto di qualsiasi forma di violenza sono espressione dei principi basilari di convivenza civile e di rispetto delle libertà fondamentali della nostra società.

Auspichiamo che questi episodi deplorevoli non si ripetano e che gli autori vengano perseguiti con adeguati provvedimenti da parte delle Autorità competenti.

Brindisi Bene Comune:

Brindisi Bene Comune esprime solidarietà al giornalista Marcello Orlandini, direttore responsabile della testata Brindisi Report, per la vile aggressione subita. La libertà di esercitare la professione di giornalista nel raccontare la verità, non può e non deve mai subire limitazioni. La spirale di violenza, lo abbiamo detto pochi giorni fa in Consiglio Comunale, va stigmatizzata e fermata a tutti i livelli con l’impegno quotidiano per il primato delle regole democratiche. A lui la nostra vicinanza e  solidarietà.

Angelo Leo – Segretario Generale FIOM CGIL Brindisi

La vile, barbara aggressione subita dal direttore di Brindisireport Marcello Orlandini, durante il suo lavoro di cronista oltre ad essere gravissima, inaudita è
Certamente il segno di tempi violenti senza precedenti.
La FIOM CGIL esprime tutta la solidarietà a Marcello Orlandini, a
Brindisireport e alla cittadinanza civile, pacifica, antiviolenta della intera nostra comunità provinciale e si stringe intorno agli uomini e alle donne come Marcello, che rischiano la loro incolumità per raccontare la verità dei fatti.
Marcello Orlandini non sei solo la FIOM CGIL Brindisi tutta è con te.

 Il Segretario generale CGIL Antonio Macchia 

Quanto accaduto oggi ha dell’incredibile. Ancora una volta il diritto di cronaca viene calpestato da gente senza scrupoli.

Il Dr Orlandini è stato aggredito perché cercava di svolgere la sua professione di cronista su un luogo in cui è avvenuto un triste omicidio.

A tal proposito gli organi inquirenti faranno luce su quanto realmente accaduto, il giornalista, invece, cercava solo di rendere una cronaca fedele dei fatti per come sino ad ora emersi.

Non è accettabile tale aggressione, anche perché significherebbe non avere più una stampa libera.

Auspichiamo che il Direttore Orlandini si riprenda quanto prima e soprattutto prosegua nel suo lavoro con la professionalità che da sempre lo contraddistingue.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. A questo gravissimo episodio da quanto ho letto dagli organi di stampa ne è seguito un altro perpetrato nei confronti di una giornalista di tele norba .
    Si tratta di una situazione gravissima ed evidentemente gli autori non sono persone comuni e probabilmente bisognerebbe indagare anche nei loro confronti.
    Questo episodio fa il paio con l’aggressione ingiustificata ed il pestaggio di alcuni ragazzi verificatosi a Brindisi tra l’uno ed il due di gennaio .
    Dove siamo ? Cosa sta accadendo?