BRINDISI – La denuncia arriva da alcuni dipendenti del servizio di noleggio auto all’interno dell’Aeroporto del Salento di Brindisi.

“La situazione è assurda – ci racconta uno di loro – perchè i viaggiatori che hanno necessità di utilizzare i servizi igienici, nel momento in cui si rendono conto che non ce ne sono di disponibili decidono di urinare nel parcheggio, tra le auto. E potete immaginare il fetore che si viene a creare, soprattutto adesso che le temperature sono molto alte. Ma lo stesso problema lo abbiamo anche noi dipendenti: solo che per quanto ci riguarda, siamo costretti a spostarci dal posto di lavoro per andare nei servizi igienici interni all’Aeroporto.

Ma è possibile mai che nel 2018 non esistano bagni? “In realtà – prosegue il dipendente – i servizi igienici esistevano sino a qualche tempo fa. Poi sono stati eliminati per fare posto a degli uffici. Roba da terzo mondo!”.

 

2 COMMENTS

  1. Questo è niente, i parcheggi riservati agli autonoleggi non hanno nessun criterio di sicurezza per i dipendenti e per i clienti che sono costretti a camminare ed a lavorare tra le vetture in transito rendendo il tutto pericoloso, per non parlare di vie di fuga assenti e i problemi di ingorgo che si formano nel fine settimana.,causando disagio ai clienti.

  2. Il problema non è per i clienti che hanno le toilettes appena scendono dall’aereo, ed ancora altre toilettes nell’area delle partenze, il problema reale è per noi dipendenti degli autonoleggi che siamo costretti a lavorare in condizioni precarie di sicurezza ed igiene grazie a questi PORCI che a casa loro non si permetterebbero mai! E soprattutto, avete idea di che cosa vuol dire lavorare in un posto sprovvisto di bagni ed essere costretti ogni giorno, per 8 ore al giorno, ad andare nei bagni pubblici??? Io e le mie colleghe spesso evitiamo il bagno per 8 ore consecutive perché, credetemi, d’estate soprattutto, non è accessibile nemmeno l’entrata dei bagni nonostante il personale delle pulizie dell’aeroporto faccia il possibile!

Rispondi a Dario Cancel reply