A Venezia con un Lydeka in più?

BRINDISI – Da alcuni giorni circola in città la voce che vorrebbe il G.M. Alessandro Giuliani prossimo ad incontrare l’agente di Tautvydas Lydeka per formalizzare l’accordo tra il 34enne lituano e la società brindisina. Lydeka, infatti, è stato acquistato dai francesi del Limoges lo scorso 24 novembre, ma in campionato ha trovato poco spazio, avendo giocato solo 12,3 minuti a partita (conditi da 2,5 punti e 1,5 rimbalzi). Migliore il suo utilizzo in Eurocup, dove ha viaggiato a 7 punti e quasi 4 rimbalzi in 8 gare disputate, ma dal momento che i francesi sono stati eliminati dalla competizione, l’accordo tra le parti potrebbe essere diventato un sentiero decisamente praticabile.

Lydeka – a dispetto dell’età – è un giocatore ancora integro e solido, capace di garantire gioco in pick&roll e presenza nel pitturato, sia difensiva che offensiva: caratteristiche che si attaglierebbero alla perfezione con le esigenze di coach Vitucci.

Nelle ultime due stagioni era tornato a giocare in Italia, prima a Pesaro dove ha chiuso a 10 punti e 8 rimbalzi in 29 minuti, e lo scorso anno a Sassari, dove ha terminato a 6 punti e 5 rimbalzi in 20 minuti di gioco.

Nel frattempo sono state varate le nuove norme sull’eleggibilità dei giocatori, che entreranno in vigore a partire dalla prossima stagione: le formule saranno il 5+5 o il 6+6 (previo pagamento di una luxury tax di 40.000 euro), senza distinzioni di passaporti tra comunitari ed extracomunitari.

Rispetto alla questione impianti sportivi, invece, il Consiglio Federale ha istituito una commissione ad hoc che avrà il compito di esaminare la congruità delle proposte di ammodernamento degli impianti e di rilasciare eventuali pareri in materia di deroghe all’utilizzo di palazzetti non rispondenti ai regolamenti.

 

Andrea Pezzuto
Redazione
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO