“A cena con il pescatore”: il 29 novembre presso il Ristorante Iaccato di Brindisi

Il 29 novembre termina il primo ciclo dei seguitissimi appuntamenti gastronomici “A cena con il pescatore”, presso uno dei più rinomati e storici ristoranti brindisini, Iaccato e promossi dal GAL Alto Salento 2020, con il Progetto il “Mare che vorrei”. Il progetto nasce nell’ambito dell’Intervento 5.3 “Informazione e sensibilizzazione della comunità locale e degli operatori ittici sul paesaggio marino e costiero” del Piano di Azione Locale dell’Alto Salento 2020, Misura 4.63 – Attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo Programma Operativo FEAMP 2014/2020. È finalizzato al miglioramento della qualità dell’ambiente marino e costiero, attraverso un’attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale, non ridotta a semplice studioconoscenza, ma come azione in grado di promuovere cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti sia a livello individuale che collettivo Nel corso della serata sarà presentato il menù a base di pesce “povero”, messo giù a più mani: dal bravissimo e giovane chef del ristorante Iaccato, i biologi e nutrizionisti del progetto, i pescatori dell’Alto Salento e lo staff del GAL Alto Salento 2020.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO