BRINDISI – Dopo aver rubato un auto a Lecce, sono fuggiti verso Brindisi, ma sono stati intercettati dalle volanti della Polizia e dalle pattuglie dei Carabinieri.

È accaduto ieri alle 19, quando le centrali Operative della Questura e Carabinieri sono state allertate da una società che gestisce antifurti satellitari che segnalava una lancia delta rubata poco prima a Lecce in movimento a Brindisi.

Le centrali operative hanno attivato le rispettive pattuglie che, nel quartiere “Perrino”, hanno intercettato l’auto rubata che ha cercato di fuggire.

Ne è nato un inseguimento ad alta velocità per le vie del quartiere ma l’auto è stata bloccata in via Ofanto, dove due malfattori hanno abbandonato la Delta per proseguire a piedi.

Gli agenti della Questura e i Carabinieri della Compagnia di Brindisi sono riusciti a bloccarne uno,  si tratta del 41enne Alessandro Pontierinato Lamezia Terme (Catanzaro) residente a Brindisi, censurato.

Quest’ultimo dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.


LASCIA UN COMMENTO